Gregorio Fogliani

gregorio_fogliani_20130306_1932807943.jpgGregorio Fogliani avvia il proprio percorso professionale ancora molto giovane. Gestisce numerose attività sul territorio e un team composto da oltre mille dipendenti: le quote rosa presenti nelle varie attività sfiorano l’80%, una proporzione mai mutata che, come racconta lo stesso manager, lo accompagna sin dalla sua prima attività, in cui lavoravano dieci donne e soltanto due uomini.

La costante crescita dei suoi business unita a una forte responsabilità sociale, etica, l’impegno ambientale e a favore della legalità gli hanno permesso di ottenere prestigiosi riconoscimenti istituzionali e finanziari, assegnati dopo attenti controlli da parte della Guardia di Finanza che hanno confermato la totale trasparenza del business, la correttezza della sua persona e delle sue attività.

I requisiti fondamentali di onestà, trasparenza e onorabilità sono stati riconosciuti anche da istituzioni come Banca d’Italia, Confindustria, Antimafia, Questura e Prefettura di Genova; l’azienda di Gregorio Fogliani, QUI! Group, è stata inoltre tra le prime ad ottenere l’iscrizione al Rating di Legalità, attestato da Antitrust, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, Ministero degli Interni e Ministero della Giustizia, nato con l’intento di riconoscere ufficialmente il valore etico di un’azienda che valorizza la legalità.

Nel 2014 la Banca d’Italia ha concesso al manager di svolgere sul territorio europeo l’attività di IMEL – Istituto di Moneta Elettronica, permettendo all’azienda di affiancarsi alle banche nell’erogazione di servizi di monetica, un prestigio concesso solamente ad altre quattro aziende italiane. Nel corso del 2015 la società guidata dal Presidente Gregorio Fogliani acquisisce in Brasile una realtà operante nel settore dell’emissione di carte di credito, ampliando l’attività del Gruppo anche all’estero. Nel mese di ottobre, Gregorio Fogliani con il Presidente dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani ), Piero Fassino, ha firmato un importante accordo per l’erogazione dei contributi welfare sotto forma di voucher sociali anche nelle amministrazioni locali.

Nel 2016 Gregorio Fogliani è stato inserito dalla rivista Capital nello speciale “Numeri 1 d’Italia” come imprenditore illuminato con forte propensione all’innovazione.

Nel ruolo di autore, Gregorio Fogliani oltre a collaborare con il blog Buonenotizie del Corriere della Sera, da giugno approfondisce le tematiche incerti a welfare e lavoro, economia ed internazionalità anche all’interno del portale Formiche.

 

Gregorio Foglianiultima modifica: 2013-03-06T18:07:00+00:00da gregoriofoglian